ZUCCHERO – nemico del cervello e della salute in generale

“Una fonte di calorie del tutto inutile per l’organismo ” e unire le forze contro questo “sabotatore” della salute apparentemente innocuo. Il loro movimento si chiama “Azione contro lo zucchero” e fa parte della tendenza globale, sostenuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), a limitare il consumo di zucchero della popolazione con tutti i mezzi possibili.

Un esperimento condotto su bambini in età scolare, ha mostrato un QI più alto del 10-30% nei bambini che non ricevono zucchero nella loro dieta, rispetto a quelli che avevano questa libertà o scelta ingannevole. Una libertà che sottrae all’acutezza, all’attenzione, alla capacità di concentrazione e – in definitiva – alla visione e alla creazione di un bambino.

Cosa può causare il consumo di zucchero?

  • provoca il diabete ;
  • disturba il metabolismo del colesterolo, promuove i depositi di colesterolo sulle pareti delle arterie e dei vasi sanguigni;
  • complica l’attività cardiaca , sottoponendola ad attività aggiuntiva, facendola ammalare;
  • per essere metabolizzato, lo zucchero viene sottratto alle riserve organiche di Ca, Cr, Vit B, Mg, enzimi;
  • provoca acidità nel sangue quando si crea uno stato di iperglicemia e l’acqua viene trattenuta nel corpo;
  • è un agente che crea e mantiene l’ infiammazione nel corpo ;
  • può distruggere le vitamine e gli enzimi corporei, da cui la predisposizione a una malattia chiamata cancro ;
  • problemi dentali, carie , così diffusi tra i bambini, sono causati dalla maggior parte di essi, dal consumo di zucchero;
  • Il 40% della quantità totale di carboidrati al giorno viene utilizzato dal nostro sistema nervoso e un apporto di tale costituente è totalmente sfavorevole quando è un’abitudine quotidiana o un modo ovvio di mangiare, con dolci che contengono zucchero. La depressione è causata, in termini di stile di vita e alimentazione, dalla mancanza di acqua – cioè da una pessima idratazione del corpo – da un sonno insoddisfacente e da un consumo eccessivo di zuccheri;
  • L’acido glutammico è essenziale per il nostro cervello e la vitamina B svolge un ruolo chiave nella sua attività. Viene prodotto nell’intestino, sotto l’azione di un batterio simbiotico, sul quale lo zucchero ha effetti letali, lo stock di vitamina B, in caso di consumo regolare di zucchero, diminuirà e quindi le conseguenze…
  • il potere di concentrazione, l’acuità della memoria e le prestazioni cognitive sono tutti ridotti dal consumo quotidiano di zuccheri;
  • In termini di cibo, lo zucchero è una delle droghe più potenti che può portare alla tossicodipendenza.

Non possiamo privarci dei dolci, del cioccolato, di una buona torta, vero? Ma possiamo gustare tali prelibatezze solo una volta al giorno, una volta alla settimana, una volta al mese, a seconda di ciascuno di noi. E, sempre, considera questo trattamento come un pasto, cioè per sostituire completamente uno dei pasti, e il pasto successivo dovrebbe essere costituito esclusivamente da cibi crudi. In questo modo aiutiamo il metabolismo degli zuccheri più facilmente e godiamo anche del piacere dei gusti… ma consapevoli, responsabili e disciplinati!

Il dottor Robert H. Lustig, dell’American Endocrinology presso l’Università della California, San Francisco (UCSF), afferma che gli effetti dannosi dello zucchero sono una crisi di salute pubblica. ” Quando si tratta di crisi di salute pubblica, sono necessarie grandi decisioni. Tabacco e alcol danno un ottimo esempio. Abbiamo fatto una scelta consapevole a non dover rinunciare, ma abbiamo deciso di limitarne il consumo. Penso che lo zucchero dovrebbe essere trattato esattamente allo stesso modo”, afferma Lustig.

Impariamo e comprendiamo che per quanto lo zucchero sia dolce nella nostra vita, è tossico e ugualmente responsabile di molti danni devastanti per il corpo! La dolcezza della vita sta in altre occupazioni, in altre scoperte che vengono naturalmente nella vita di tutti. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è mettere in mente un ordine, una disciplina di vita e una base nella conoscenza di coloro che ci aiutano e di coloro che soggiogano la nostra esistenza. Dio ci  aiuti, e così sia!

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni o i riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata