Immunità

Cos’è l’immunità ?

L’immunità è la capacità del corpo di proteggersi da virus, batteri e tossine in modo che rimanga sano. 

Da un punto di vista biologico, l’immunità è lo stato stazionario degli organismi pluricellulari, che rispondono adeguatamente in caso di infezione o malattia. Allo stesso tempo, il sistema immunitario richiede una maggiore tolleranza per evitare reazioni allergiche o malattie autoimmuni. 

Come funziona il sistema immunitario :

Il sistema immunitario protegge il corpo da malattie o corpi estranei che possono mettere in pericolo la salute. Quando funziona correttamente, il sistema immunitario individua e quindi attacca virus, batteri, parassiti o qualsiasi altro corpo estraneo, riuscendo a differenziarli dai tessuti sani del corpo. 

Le 3 funzioni del sistema immunitario sono le seguenti: 

  1.  Neutralizzazione di batteri, virus, parassiti e funghi che entrano nell’organismo e loro rimozione. 
  2.  Identificazione e neutralizzazione di sostanze nocive nell’ambiente. 
  3.  Combatte contro le cellule del corpo, che hanno cambiato la loro struttura a causa di una malattia (es. cellule cancerose).

Tipi di immunità:

  • Immunità acquisita naturalmente – L’immunità acquisita naturalmente è di due tipi: innata (non specifica) o acquisita naturalmente (non specifica).
  • Immunità innata – L’immunità innata è quella che ereditiamo e con la quale veniamo già in questo mondo. Questo tipo di immunità non cambia nel corso degli anni e non fornisce protezione a lungo termine all’individuo. L’immunità innata riconosce e reagisce agli agenti patogeni. 
  • Immunità acquisita naturalmente – L’immunità acquisita dalla natura si forma nel tempo quando il corpo entra in contatto con determinati agenti patogeni e forma anticorpi per distruggerli. L’immunità acquisita naturalmente comporta l’immagazzinamento dell’agente patogeno, il suo riconoscimento e l’uso di anticorpi già esistenti nell’organismo per combatterlo. 
  • Immunità acquisita artificialmente – L’immunità acquisita artificialmente comporta l’esposizione dell’individuo a determinati virus in modo controllato. L’obiettivo è ridurre il rischio di complicazioni o addirittura di morte. 
  • Immunità acquisita con la vaccinazione – Il vaccino contiene antigeni (nessuna sostanza che provoca la produzione di anticorpi) che attivano il sistema immunitario, ma senza provocare la malattia nei binari.La vaccinazione induce quindi un’immunità a lungo termine a determinate infezioni, stimolando la produzione di cellule della memoria. Il vaccino contiene quindi una forma debole di un agente patogeno, ma contiene anche antigeni che attivano il sistema immunitario, senza causare malattie. L’immunizzazione ottenuta attraverso la vaccinazione è un tipo attivo di immunizzazione. 
  • Immunità acquisita dalla sierizzazione – L’immunità acquisita dalla sierizzazione si ottiene passivamente e comporta la somministrazione di sieri immuni, che contengono anticorpi specifici per una particolare malattia. Questo tipo di immunità è temporaneo, la sua efficacia scompare dopo 30 giorni. 

Disturbi del sistema immunitario

Quando il sistema immunitario non funziona correttamente e non funziona più come dovrebbe, possono verificarsi numerosi disturbi del sistema immunitario. I disturbi del sistema immunitario possono verificarsi a causa di una malattia, a causa di un trattamento farmacologico o possono anche essere innati. 

  • Allergie – Le reazioni allergiche iniziano nel sistema immunitario. Quando una sostanza innocua come polvere, muffa o polline entra in contatto con una persona allergica, il sistema immunitario reagisce producendo anticorpi che agiscono per attaccare l’allergene. Ecco perché si verificano starnuti, congestione nasale, lacrimazione e altri sintomi spiacevoli. Pertanto, il sistema immunitario delle persone allergiche confonde gli agenti innocui con alcuni che possono mettere in pericolo la salute. 
  • Malattie autoimmuni – Le malattie autoimmuni si verificano quando il sistema immunitario attacca erroneamente i propri tessuti. Normalmente, il sistema immunitario dovrebbe conoscere la differenza tra le cellule estranee e quelle del proprio corpo, ma nelle persone che soffrono di malattie autoimmuni, non fa più differenza. Pertanto, rilascia proteine ​​chiamate autoanticorpi, che attaccano le cellule sane. Alcune malattie autoimmuni colpiscono un singolo organo, mentre altre colpiscono l’intero corpo. 
  • Disturbi da immunodeficienza – I disturbi da immunodeficienza si verificano quando il sistema immunitario ha una reazione molto debole quando identifica gli agenti patogeni. I disturbi da immunodeficienza sono genetici o si verificano a seguito di un’altra malattia o di un trattamento farmacologico grave. 

Sintomi di bassa immunità

Se il livello dei leucociti è basso e il sistema immunitario è indebolito, ci sono sintomi che dovrebbero allarmarti. 

Sintomi di bassa immunità: 

  1. Aumento della fatica;
  2. Infezioni ricorrenti;
  3. Reazioni allergiche;
  4. Guarigione di ferite pesanti;
  5. Infiammazione dei linfonodi.

Fattori che rafforzano il sistema immunitario

Con le scelte apparentemente banali che fai ogni giorno, il tuo sistema immunitario può essere rafforzato.

  • Stile di vita sana – Uno stile di vita sano, basato su una dieta sana, una corretta idratazione, almeno 30 minuti di attività fisica al giorno e un riposo sufficiente garantiscono un sistema immunitario forte, che affronterà gli agenti patogeni che mettono in pericolo la salute. 
  • Alimenti che rafforzano il sistema immunitario – Numerosi alimenti contengono vitamine, minerali e antiossidanti che rafforzano il sistema immunitario. Si tratta di alimenti come: agrumi, peperoni, broccoli, aglio, zenzero, spinaci, yogurt, mandorle, curcuma, tè verde, pollo o frutti di bosco. 
  • Integratori naturali per rafforzare il sistema naturale – Un certo numero di integratori naturali hanno la capacità di rafforzare il sistema immunitario :

      Multivitaminici : il sistema immunitario è più efficace quando il corpo riceve tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Quando si verifica un deficit nel corpo, il sistema immunitario si indebolisce e diventa vulnerabile. Il modo più conveniente per trattare la carenza di vitamine è assumere multivitaminici. 

      Integratori di olio di pesce : l’olio di pesce migliora le funzioni del sistema immunitario, soprattutto dopo uno sforzo fisico intenso. 

      Estratto di aglio – I ricercatori dell’Università di Harvard hanno dimostrato che l’aglio ha la capacità di combattere le infezioni, combattendo virus, batteri e funghi. L’aglio contiene ingredienti che influenzano le cellule del sistema immunitario. L’estratto di aglio aiuta il sistema immunitario quando il corpo ha a che fare con l’influenza o il raffreddore. 

      Probiotici : nel tratto digestivo si trovano molti batteri, che svolgono un ruolo importante nelle funzioni del sistema immunitario. Alcuni di questi bilanciano la flora intestinale e aumentano il numero di cellule T che fanno parte del sistema immunitario. Gli integratori probiotici riducono l’infiammazione e stimolano il funzionamento del sistema immunitario. 

      Gli integratori alimentari che ci proteggono dallo stress ossidativo sono importanti per rafforzare l’immunità, perché non le permettono di indebolirsi a causa degli effetti a lungo termine che lo stress ha sul corpo. In questo senso, perché contiene idrossitrozolo e antiossidanti come la vitamina B2, zinco, rame, con un ruolo importante nella protezione delle cellule del sangue dallo stress ossidativo. 

  • L’esercizio – L’esercizio importante per sostenere un sistema immunitario forte. L’esercizio fisico supporta anche l’attività del sistema immunitario. Prima di tutto, lo sport aiuta ad eliminare i batteri dall’apparato respiratorio. Allo stesso tempo, durante la pratica degli esercizi fisici, si verificano una serie di cambiamenti a livello dei globuli bianchi ea livello degli anticorpi, che ne aumentano l’attività. L’aumento della temperatura corporea durante l’esercizio impedisce la moltiplicazione dei batteri. 
  • Vaccini o sieri – Vaccini e sieri iniettati rafforzano anche il sistema immunitario, stimolando la produzione di anticorpi o introducendo anticorpi nel corpo. 

Fattori che indeboliscono il sistema immunitario

Una serie di fattori nutrizionali, legati all’ambiente e non solo, possono indebolire il sistema immunitario, rendendo il corpo vulnerabile alle malattie. 

  1. Stress, paura, rabbia prolungata – Durante periodi prolungati di stress, ansia o paura intensa, il sistema immunitario viene soppresso. Lo stress cronico altera le funzioni del sistema immunitario. 
  2. Dieta squilibrata – E una dieta squilibrata e malsana può indebolire l’immunità del corpo. Innanzitutto una dieta di scarsa qualità dal punto di vista nutrizionale può portare a un deficit. Un organismo che non beneficia dei nutrienti di cui ha bisogno non funziona alla sua normale capacità, il che significa che anche il sistema immunitario è indebolito. Quindi, una dieta ricca di zuccheri sabota l’immunità. Batteri e funghi beneficiano di un consumo eccessivo di zucchero. E i globuli bianchi si indeboliscono se esposti a grandi quantità di zucchero. Allo stesso tempo, l’eccesso di zucchero favorisce la carenza di vitamina B e vitamina C.
  3. Mancanza di sonno –  Gli studi dimostrano che le persone che non riposano a sufficienza, cioè almeno 6 ore a notte, ma anche le persone che lavorano su turni e hanno un sonno disorganizzato sono più inclini alla malattia. Questo perché l’immunità è indebolita dalla mancanza di sonno e la fatica colpisce anche il livello delle citochine, il cui ruolo è quello di trasmettere informazioni tra i leucociti.
  4. Eccesso di alcol e fumo – Il consumo di alcol riduce il livello delle cellule T, ma anche dei linfociti, influenzando così la risposta del sistema immunitario a virus, batteri e funghi. Recenti studi sul campo hanno anche rivelato il fatto che il fumo di sigaretta può sopprimere il sistema immunitario. La nicotina, che si trova nel tabacco, è responsabile dell’indebolimento del sistema immunitario. 
  5. Obesità – Secondo gli studi, l’obesità indebolisce il sistema immunitario, riducendo la sua capacità di combattere le infezioni. Allo stesso tempo, le persone obese hanno un problema con la difficile guarigione delle lesioni cutanee. 
  6. Eccesso di farmaci – I farmaci in eccesso portano all’instaurarsi della tolleranza, che si traduce in una risposta più debole del sistema immunitario in caso di malattia. Per prevenire questa situazione, i medici raccomandano ai pazienti gli antibiotici solo quando assolutamente necessari, cioè per curare infezioni batteriche, non infezioni virali come i comuni raffreddori . 
  7. Inquinamento  – Nuovi studi sul campo hanno rivelato che l’esposizione all’aria inquinata sopprime la produzione di cellule T, che svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario. 
  8. Eccessi fisici – È vero che lo sport rafforza il sistema immunitario, ma gli eccessi fisici hanno l’effetto opposto. In particolare, indeboliscono il sistema immunitario. Gli atleti di resistenza, ad esempio, hanno un sistema immunitario indebolito, essendo particolarmente inclini alle infezioni delle vie respiratorie (raffreddori). 
  9. Disturbi del sistema immunitario – I disturbi del sistema immunitario come le malattie autoimmuni possono indebolire il sistema immunitario, riducendo la sua capacità di combattere le malattie e rendendo il corpo molto vulnerabile. 
  10. Altri fattori che indeboliscono il sistema immunitario L’igiene è un altro fattore che indebolisce il sistema immunitario. Sia la mancanza di igiene che l’igiene eccessiva possono indebolire l’immunità. La mancanza di igiene espone il corpo ai germi, mentre un’igiene eccessiva riduce la capacità del corpo di far fronte ai germi in quanto non ha l’opportunità di creare immunità. Ciò significa che è consigliabile lavarsi le mani prima di ogni pasto, ogni volta che si torna a casa o dopo aver messo le mani su qualcosa di sporco e disinfettare i palmi e tutte le superfici con cui si viene a contatto.

Alimenti per un sistema immunitario forte ?

  1. Fagioli e legumi

Includere nel menu i fagioli, indipendentemente dal colore o da altri legumi (lenticchie, ceci) può offrire molti vantaggi. Oltre all’elevato apporto di fibre, una tazza di fagioli fornisce il 13% della quantità raccomandata di zinco in un giorno. E consumare abbastanza zinco può aiutare a ridurre la durata di un raffreddore. I fagioli forniscono anche micronutrienti come ferro, magnesio, fosforo, vitamine del gruppo B e acido folico, oltre a proteine.

  1. Bacche

Le bacche, inclusi mirtilli, fragole e lamponi, contengono vitamina C e una varietà di flavonoidi e antiossidanti, composti che aiutano a neutralizzare i radicali liberi dannosi nel corpo e a ridurre il rischio di malattie croniche. I flavonoidi possono essere utili nel ridurre l’incidenza delle infezioni delle vie respiratorie superiori.

  1. Broccoli

I broccoli appartengono alla categoria delle verdure crocifere ricche di nutrienti. Contiene grandi quantità di vitamine A, C ed E. Il consumo di broccoli crudi apporta un elevato apporto di vitamina C e la cottura rilascia più vitamina A.

  1. Uova

Le uova sono un alimento nutriente, un “carburante” ideale per il sistema immunitario, quindi assicurati di far parte della tua dieta personale. La maggior parte dei nutrienti si trova nel tuorlo d’uovo, tra cui citiamo le vitamine A, D, zinco e selenio. Le uova sono un buon spuntino proteico, ma possono essere consumate in qualsiasi momento, dalla colazione alla cena.

  1. Pesce grasso

I pesci grassi come il salmone, lo sgombro e l’aringa sono ottime fonti di acidi grassi Omega-3 (DHA ed EPA), che possono aiutare ad attivare alcune cellule del sistema immunitario e ridurre l’infiammazione. Il pesce grasso è anche una buona fonte naturale di vitamina D e zinco. Una porzione di salmone selvatico fornisce la dose giornaliera raccomandata di vitamina D.

  1. Zenzero

Lo zenzero è noto per le sue numerose proprietà medicinali, tra cui una riduzione del mal di gola e dell’infiammazione; aiuta anche a ottimizzare la funzione immunitaria. Lo zenzero può anche aiutare a ridurre l’infiammazione nelle infezioni respiratorie.

  1. Yogurt greco (o uno yogurt più grasso)

Lo yogurt greco è un’ottima fonte di probiotici, batteri che possono aiutare a mantenere sano l’intestino. Avere un corretto equilibrio di batteri “buoni” è importante per un sistema immunitario sano per aiutarlo a combattere gli invasori. Cerca lo yogurt greco o altri tipi di yogurt con “colture vive e attive” che contengono una varietà di ceppi probiotici e diversi miliardi di CFU (unità formanti colonie). Lo yogurt è anche una delle poche fonti di cibo che fornisce vitamina D, che può aiutare a migliorare la risposta immunitaria alle infezioni e migliorare l’umore.

  1. Miele

Il miele contiene diversi antiossidanti e composti antibatterici. Questi composti aiutano a rafforzare il sistema immunitario e a combattere le allergie.

  1. Verdure con foglie verdi

Verdure a foglia verde come cavoli, spinaci o cavoli sono ottime fonti di vitamine A e C. La vitamina A svolge un ruolo chiave nel migliorare la funzione immunitaria, regolare la risposta immunitaria cellulare e ridurre l’infiammazione. Le verdure a foglia verde contengono anche diversi antiossidanti e flavonoidi.

  1. Carne magra

Quando si pensa a cibi buoni per un sistema immunitario forte, la prima risposta che viene in mente non è la carne. Ma la carne magra è una buona fonte di zinco e vitamine del gruppo B, che svolgono un ruolo importante in molte reazioni del corpo e aiutano il sistema immunitario. È anche un’ottima fonte di proteine, essenziali per riparare i tessuti e combattere le infiammazioni.

  1. Avena

Una colazione a base di farina d’avena, a cui hai aggiunto semi e bacche, può essere una potente spinta al tuo sistema immunitario. Una tazza di farina d’avena fornisce molti antiossidanti e polifenoli, ma anche 2-3 mg di zinco, che rappresentano quasi il 25% del fabbisogno giornaliero. Lo zinco supporta il sistema immunitario limitando l’infiammazione e aiuta a combattere le infezioni, stimolando lo sviluppo dei globuli bianchi. L’avena fornisce anche beta-glucano (un tipo di fibra alimentare), che può aiutare a ridurre il colesterolo e rafforzare il sistema immunitario.

  1. Arance

Le arance, come altri agrumi, come pompelmi, limoni, lime e mandarini, per il loro ricco contenuto di vitamina C sono probabilmente gli alimenti più conosciuti per un forte sistema immunitario. La ricerca mostra che la carenza di vitamina C può influenzare l’immunità, mentre dosi aggiuntive possono ridurre la durata della malattia. La vitamina C è un nutriente solubile in acqua, il che significa che il corpo non lo immagazzina, quindi è necessario sostituirlo.

  1. Semi di zucca

I semi di zucca sono ricchi di vitamina E, un antiossidante che supporta il corretto funzionamento del sistema immunitario. Sono inoltre ricchi di acidi grassi insaturi e zinco. Una porzione (25-30 g) fornisce il 15% dell’assunzione giornaliera raccomandata di zinco, diversi antiossidanti e altri importanti nutrienti come ferro, rame e magnesio.

  1. Patate dolci

Le patate dolci sono ricche di beta-carotene, che il corpo converte in vitamina A. Una patata dolce di medie dimensioni contiene la quantità giornaliera raccomandata di vitamina A e fornisce anche quasi la metà del fabbisogno giornaliero di vitamina C. Le patate dolci forniscono anche fibre , manganese, potassio, vitamine del gruppo B e più antiossidanti.

  1. Cereali integrali

I cereali integrali, tra cui avena, miglio, quinoa, orzo, grano saraceno, riso integrale e freekeh o farik, hanno il loro meritato posto tra i migliori alimenti per un forte sistema immunitario. Sono ottime fonti di composti vegetali come polifenoli, steroli e fibre. Una dieta ricca di fibre contribuisce al corretto funzionamento dell’apparato  digerente e supporta una buona risposta immunitaria. I cereali integrali forniscono anche selenio (che è anche un antiossidante), vitamine del gruppo B e minerali come ferro, zinco, rame e magnesio.

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni o i riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata.

Lascia un commento