Esposizione al sole

Consigli per il prima dell’esposizione al sole :

  • Non usare prodotti alcoliciProfumo e prodotti alcolici sono sconsigliati per la pelle. A contatto con il sole, tendono a produrre macchie scure difficili da rimuovere. Anche i liquidi, come il succo di limone,hanno questo effetto.
  • Evita la ceretta o la lama di rasoioAlcune persone scelgono di epilare all’ultimo minuto prima di andare in spiaggia o in piscina , ma questo è un errore. In questo modo, la pelle sarà più soggetta a irritazioni.Quindi, a causa dell’esposizione al sole  ed altri fattori ambientali, potresti provare dolore, infiammazione e persino infezioni. Quindi se hai intenzione di rimanere all’aperto, epilati in anticipo.
  • Attenti ai lividiSe hai lividi, cerca di non prendere il sole per molto tempo. Se devi esporti al sole, cerca di coprirti. Questa combinazione di lividi ed esposizione al sole può causare macchie nell’area in cui si trovano i lividi
  • Usa la protezione solarePer quanto desideri avere un’abbronzatura perfetta, l’aspetto più importante è la salute della tua pelle. L’esposizione al sole per molte ore senza protezione solare, che può capitare quando si va in spiaggia o in piscina, è molto dannosa. L’insolazione è il problema più piccolo che puoi avere. A lungo termine, se rifiuti di indossare la protezione solare, puoi sviluppare malattie gravi, come il cancro della pelle.

Precauzioni durante l’esposizione al sole :

  1. Bere acqua – Sudando (un processo molto comune quando c’è l’esposizione al sole), si perde una quantità significativa di liquidi, che può portare alla disidratazione. Pertanto, quando fai sport all’aria aperta, vai in spiaggia o ti godi una giornata in piscina, porta con te una bottiglia d’acqua grande per mantenerti idratato.
  2. Prenditi cura dei tuoi capelli – Capelli e sole non sono migliori amici. Infatti, se stai pianificando un viaggio che prevede un’esposizione prolungata al sole, devi assicurarti di prenderti cura dei tuoi capelli. Usa maschere termiche con effetto idratante. Una volta tornati alla normalità, non dimenticare di regalare ai tuoi capelli una maschera nutriente per ripristinare il loro aspetto gradevole.
  3. Applicare di nuovo la protezione solare – Non basta una sola applicazione di crema solare. Se rimani al sole per diverse ore, gli specialisti consigliano di riapplicare il prodotto protettivo per una cura ottimale della pelle. Dovresti usare un prodotto con un SPF di almeno 30 (fattore di protezione solare). Maggiore è l’SPF, maggiore è la protezione contro i raggi ultravioletti. Tieni il prodotto in borsa in modo da poterlo utilizzare quando necessario.
  4. Non truccarti – Truccarsi prima di andare in spiaggia o in piscina può avere conseguenze negative sulla salute della pelle. I residui di prodotto possono ostruire i pori quando sudi. Pertanto, il rischio di acne e infezioni aumenta notevolmente.

Cura dopo l’esposizione al sole :

  1. Idratare la pelle dopo l’esposizione al sole

Dopo un lungo periodo di esposizione al sole, la pelle tende a diventare secca o disidratata. Per rimediare a questo, dovresti bere tra 2 e 3 litri di acqua al giorno. Usa creme idratanti che forniscono sostanze nutritive. Ad esempio, i prodotti a base di aloe vera o olio di mandorle sono ottime opzioni.

  1. Fai una doccia fredda

Il sale o il cloro dovrebbero essere rimossi dalla pelle non appena tornati a casa. Per fare ciò, ti consigliamo di fare una doccia fredda. Questo ti permetterà di migliorare l’ossigenazione della pelle, oltre a fornire una sensazione di freschezza. Utilizzare sapone neutro e un’asciugatura delicata.

  1. Applicare prodotti appositamente progettati per l’uso dopo l’esposizione al sole

Esistono molti prodotti studiati appositamente per la cura dopo l’esposizione al sole. Ad esempio, le creme di aloe vera, gli estratti di camomilla e di menta sono opzioni ideali. Questi ti permettono di lenire arrossamenti e infiammazioni se hai subito ustioni. Sono anche buone scelte se hai la pelle sensibile. Per un effetto migliore, puoi metterli in frigo prima di applicarli. In questo modo, sperimenterai più freschezza quando applicato.

  1. Taglia i capelli dopo una malsana esposizione al sole

A volte il danno causato ai capelli dall’esposizione prolungata al sole è irreparabile. In questo caso, è meglio tagliare almeno due dita della lunghezza dei capelli. Rimuoverai le punte divise e secche che consentirà una crescita sana dell’ornamento dei capelli.

 

Consigli per proteggere le labbra dal sole

Lo strato superiore della pelle delle tue labbra è estremamente sottile. Ecco perché è molto importante proteggere le labbra dal sole. Questa zona contiene pochissima melanina, il pigmento naturale che potrebbe aiutare a proteggere le labbra dal sole . Pertanto, le labbra si abbronzano molto raramente e possono bruciare facilmente.

Inoltre, poiché le labbra sono sul nostro viso, non sono mai protette, essendo permanentemente esposte ai raggi nocivi del sole.

I dermatologi raccomandano l’uso di creme solari per le labbra. È importante applicarli almeno mezz’ora prima di uscire di casa.

Come la crema solare, le lozioni per il corpo e i balsami per le labbra dovrebbero essere applicati frequentemente durante l’esposizione al sole. Di seguito, spiegheremo in dettaglio come proteggere le tue labbra: 

  1. Utilizzare prodotti resistenti all’acqua – Se sei in piscina o in spiaggia, assicurati di usare una crema solare waterproof per le labbra. È importante che ti protegga anche quando rimani in acqua per molto tempo (80 minuti o anche di più). La protezione solare per le labbra scivola via molto facilmente dalla pelle. Per questo motivo, è necessario riapplicarlo il più spesso possibile quando si va in piscina o in spiaggia.
  2. Prodotti solari senza PABA – Cerca prodotti per la protezione solare che non contengano PABA. Questa sostanza può causare gravi allergie cutanee. La fotodermatite rende la pelle molto più facile bruciare nelle aree in cui sono state applicate lozioni contenenti PABA. Potresti anche provare irritazione a causa di questo ingrediente chimico.
  3. Controlla gli ingredienti della lozione con SPF Come le lozioni per il corpo, i prodotti per le labbra devono avere il fattore di protezione solare più elevato possibile. Per proteggere efficacemente le tue labbra dal sole, scegli un SPF di livello 15 o superiore. Assicurati che il prodotto mantenga le tue labbra morbide e ben idratate . Ricorda che la secchezza aumenta il rischio di scottature.
  4. Non utilizzare lucidalabbra o prodotti simili – Probabilmente hai pensato spesso di applicare il lucidalabbra al posto della crema solare, perché è il primo prodotto che ti cade in mano. Ma questo è molto dannoso per le labbra.I lucidalabbra o i rossetti hanno un effetto negativo sulla pelle delle labbra, poiché possono concentrare i raggi UV su di esse. Inoltre, un lucidalabbra senza crema solare può aumentare notevolmente il rischio di sviluppare il cancro della pelle.
  5. Esfolia le labbra regolarmente – Dopo l’esposizione al sole, è necessario esfoliare delicatamente le labbra se sono secche o iniziano a sbucciarsi. A questo scopo potete utilizzare un filo d’olio d’oliva e zucchero semolato. Questa miscela aiuta a rimuovere le cellule morte e stimola la rigenerazione della pelle. Attenzione a non compiere manovre troppo aggressive, perché la pelle delle labbra è molto delicata e ci si può ferire velocemente. Non esfoliare le labbra appena arrivi a casa, ma lascia che il tempo passi in modo che non siano molto sensibili.
  6. Usa prodotti che sigillano l’idratazione – Cerca un prodotto per le labbra che contenga cera d’api, vaselina o paraffina tra i suoi ingredienti. Queste sostanze sono molto delicate sulle labbra e donano loro un aspetto gradevole. Inoltre, sigilleranno la pelle, mantenendola idratata più a lungo. In questo modo, potrai goderti una passeggiata estiva senza temere di dover riapplicare troppo spesso il balsamo per le labbra. Sfrutta al massimo il camminare alla luce del sole, senza dimenticare che è necessario proteggere le labbra dai raggi solari e dalle macchie . Non dimenticare che soffrono anche degli effetti dannosi del sole. Pertanto, non uscire mai di casa senza applicare la protezione solare sulle labbra, anche se è nuvoloso o fuori è inverno.

Problemi alle labbra causati dal sole :

Quando la pelle delle tue labbra viene bruciata dal sole, possono verificarsi danni permanenti. Se esponi le tue labbra non protette al sole o se trascorri troppo tempo ai raggi in momenti inappropriati, la struttura del collagene nelle tue labbra può cambiare drasticamente. Pertanto, le tue labbra potrebbero incresparsi e appariranno linee sottili intorno alla bocca. I danni del sole si verificano anche se non ci sono segni fisici visibili ad occhio nudo.

Le rughe e l’invecchiamento precoce non sono le uniche conseguenze dell’eccessiva esposizione al sole. L’esposizione prolungata al sole senza protezione solare può portare alla cheilite attinica, una condizione precancerosa spesso nota come “labbro del contadino” o “labbro del marinaio”.

Le persone affette da questa malattia si lamentano spesso di labbra secche e screpolate . Sono anche influenzati da altri effetti dell’esposizione al sole, come lesioni precancerose e rughe profonde. Si stima che 

ogni anno vengano scoperti 3.500 nuovi casi di cancro della pelle alle labbra.

L’esposizione al sole è anche uno dei fattori scatenanti più comuni dell’infezione da herpes labiale. Proteggere le labbra dal sole può limitare l’insorgenza di questo problema. Questa condizione richiede cure speciali, quindi proteggere le labbra dal sole è essenziale.

Quali sono i rischi dell’esposizione al sole in gravidanza?

Perché l’esposizione al sole è pericolosa per le donne in gravidanza?

La gravidanza provoca cambiamenti nel corpo, la maggior parte dei quali ormonali. L’aumento dei livelli ormonali porta alla sensibilità della pelle, che aumenta il rischio di scottature. Inoltre, il sovraccarico delle cellule che producono pigmenti aumenta il rischio di scolorimento della pelle. Quindi, invece di avere un’abbronzatura uniforme dopo l’esposizione al sole, puoi ritrovarti con molte macchie e lentiggini iperpigmentate.

Poiché la gravidanza provoca anche cambiamenti nel sistema immunitario, è molto probabile che le scottature solari si sentano molto più intensamente o si verifichino molto più velocemente.

Un altro aspetto importante è che l’esposizione al sole può essere dannosa per lo sviluppo fetale. I raggi ultravioletti possono scomporre l’acido folico nel corpo e questo può influenzare lo sviluppo neurologico del futuro bambino, specialmente nelle prime 12 settimane di gravidanza.

Gravidanza e scottature

Quando sei incinta, la sensibilità del corpo, così come della pelle, è molto alta. Pertanto, si consiglia di limitare il più possibile l’esposizione al sole e di utilizzare sempre prodotti che rappresentino una barriera contro i raggi ultravioletti: creme ad alto fattore di protezione, materiali in fibra naturale e cappelli. In questo modo, puoi limitare gli effetti collaterali del sole sul tuo corpo. Una scottatura solare durante la gravidanza colpisce non solo te, ma anche il feto. In generale, le scottature solari sono accompagnate da insolazione o febbre e questi due sintomi colpiscono anche il feto, soprattutto se si verificano prima dell’impianto dell’embrione. Anche se l’esposizione al sole sembra innocua, la febbre e l’insolazione possono portare a difetti congeniti. Pertanto, ti consigliamo di prestare la massima attenzione a questo aspetto.

Gravidanza e disidratazione

L’esposizione prolungata al sole durante la gravidanza può portare a una disidratazione molto più rapida. Temperature superiori ai 30 gradi possono portare alla perdita di un litro d’acqua durante la gravidanza, in un intervallo di soli 10 minuti. La disidratazione è particolarmente pericolosa per la gravidanza perché può innescare il rischio di travaglio prematuro o aborto spontaneo. Allo stesso modo, la disidratazione durante la gravidanza, dopo l’esposizione al sole, può aumentare il rischio di svenimenti e vertigini.

 

Quali sono i rischi dell’esposizione al sole in gravidanz

Come curare le scottature in gravidanza?

La gravidanza comporta anche un’attenzione particolare quando si tratta di curare le scottature. È necessaria la massima attenzione nella scelta delle soluzioni terapeutiche, perché molti dei prodotti possono contenere principi attivi non indicati durante la gravidanza.

Molti prodotti per scottature solari contengono lidocaina, un anestetico locale che rinfresca la pelle e intorpidisce l’area stessa. Questo ingrediente ha controindicazioni per la gravidanza, quindi è bene evitare qualsiasi prodotto che lo contenga.

La soluzione più sicura, da questo punto di vista, è utilizzare il gel di aloe vera, che contiene oltre il 95% di ingredienti naturali. L’Aloe Vera è nota per le sue proprietà lenitive sulla pelle.

Se vuoi usare oli essenziali per curare le scottature solari, è meglio consultare il medico prima di monitorare la gravidanza. Alcuni di questi oli possono avere composti controindicati in gravidanza.

Qualsiasi esposizione al sole durante la gravidanza, che si tratti di una semplice gita in città o di una sessione in spiaggia, può essere dannosa, soprattutto se si trascorre molto tempo ai raggi ultravioletti. La nostra raccomandazione è di prendere precauzioni ogni volta. Gli abiti più comodi, realizzati con materiali naturali, i cappelli e l’uso di creme ad alto fattore di protezione sono sempre la soluzione migliore.

Prodotti con fattore di protezione solare

Sul mercato esistono diversi tipi di prodotti per la protezione solare. È importante documentarsi e scegliere quella più adatta al nostro tipo di pelle.

  1. Creme con fattore di protezione solare – Le creme con fattore di protezione solare sono estremamente efficaci, forniscono una buona copertura della pelle. Ma è importante applicarli in uno strato generoso – in generale, le persone tendono a usare una quantità insufficiente di lozione con fattore di protezione solare. È importante anche riapplicare la crema. Dopo alcune ore, lo strato di crema dovrebbe essere rinfrescato riapplicando la crema.
  2. Spray con fattore di protezione solare – Gli spray per la protezione solare sono i preferiti perché sono più facili da applicare rispetto alle creme. A differenza delle creme, però, gli spray non hanno lo stesso potere idratante. Un vantaggio, però, è che vengono assorbiti facilmente dalla pelle e non lasciano la sensazione di pelle grassa.
  3. Prodotti per il trucco con fattore di protezione solare – I prodotti per il trucco con fattore di protezione solare sono efficaci solo in caso di esposizione occasionale, non per esposizioni intense. Uno svantaggio dei prodotti solari è che, per essere efficaci, è necessario applicare una quantità di 2 mg di prodotto/cm quadrato di pelle, il che significa una quantità molto maggiore di quella che usiamo quando applichiamo il trucco sulla pelle. Si consiglia di utilizzare una crema per il viso con SPF come base per il trucco, non solo prodotti per il trucco con SPF.
  4. Prodotti per capelli con fattore di protezione solare – Ci sono anche prodotti sul mercato con protezione solare per capelli – ma è necessario utilizzare tali prodotti? Ebbene, i dermatologi dicono che la protezione solare non è necessariamente necessaria perché, a differenza della pelle, i capelli non hanno cellule viventi. Ciò significa che la mancanza di protezione solare per i tuoi capelli non può mettere in pericolo la tua salute. D’altra parte, l’esposizione ai raggi UV dei tuoi capelli può avere una serie di effetti indesiderati, inclusa la disidratazione dei capelli. I prodotti per capelli con fattore di protezione solare idratano i capelli, li proteggono dalle radiazioni e gli donano anche lucentezza e prevengono lo scolorimento.

Correlazione del fattore di protezione solare SPF con il tipo di pelle :

Il fattore di protezione solare SPF va scelto in base al tipo di pelle. La pelle più chiara ha bisogno di più protezione rispetto alla pelle più scura.

  • Fattore di protezione solare per pelli chiare – Le persone con la pelle chiara sono le più esposte ai raggi UVB. La melanina, che pigmenta il colore della pelle quando prendiamo il sole dopo l’esposizione al sole, offre anche una protezione naturale contro i raggi UV. Pertanto, le persone con pelle molto chiara, con un basso livello di melanina, sono più esposte agli effetti nocivi specifici dell’esposizione ai raggi UV. Pertanto, le persone con pelle chiara dovrebbero prestare maggiore attenzione alla protezione solare e si consiglia di utilizzare un fattore di protezione elevato, di almeno 30, se esposto occasionalmente, e 50 se esposto intensamente alla luce solare.
  • Fattore di protezione solare per pelli normali – La pelle normale ha bisogno di una protezione solare media, 15-30. La radiazione solare può causare problemi alle persone con pelle normale se non usano la protezione UV.
  • Fattore di protezione solare per pelli scure – Le persone con la pelle scura devono anche proteggersi dai raggi UV. Nonostante i miti secondo cui la pelle scura non è influenzata dalle radiazioni e non è esposta alle scottature, le persone con la pelle olivastra dovrebbero usare prodotti per la protezione solare quando esposte alla luce solare. Tuttavia, è vero che queste persone possono utilizzare con successo SPF 15.
  • Fattore di protezione solare per bambini – La pelle dei bambini è più sensibile e l’esposizione ai raggi UV può essere pericolosa. Fino all’età di 6 mesi, si raccomanda di proteggere i bambini dai raggi solari. Dopo 6 mesi, invece, si consiglia di utilizzare una lozione ad alto fattore di protezione, in grado di proteggere la pelle dei più piccoli. Il fattore di protezione solare dovrebbe essere almeno 30 per i bambini, ma la maggior parte dei prodotti solari per neonati ha SPF 50. Si consiglia di utilizzare prodotti specifici per i bambini in quanto contengono ingredienti sicuri che non possono causare reazioni allergiche o indesiderate ai più piccoli.

Regole per l’applicazione di prodotti con fattore di protezione solare :

Affinché i prodotti con fattore di protezione solare siano efficaci, è consigliabile seguire alcune regole d’uso.

  • Tempo di applicazione dei prodotti con fattore di protezione solare – Molte persone commettono l’errore di applicare prodotti per la protezione solare dopo essere state esposte ai raggi del sole. Ebbene, i dermatologi consigliano di applicare la lozione da spiaggia almeno 15-30 minuti prima di esporsi al sole, in modo che la pelle abbia il tempo sufficiente per assorbire il fattore protettivo.
  • Frequenza di applicazione di prodotti con fattore di protezione solare – I prodotti con fattore di protezione solare devono essere riapplicati una volta ogni 2 ore per mantenere la loro efficacia. Se entriamo in piscina o in acqua o ci facciamo una doccia, la riapplicazione avviene subito dopo essere usciti dall’acqua.
  • Come applicare i prodotti con fattore di protezione solare – I prodotti per la protezione solare devono essere applicati sulla pelle in uno strato generoso per fornire protezione. Nel caso di un adulto, sono necessari circa 30 g di lozione da spiaggia per coprire le aree della pelle esposte. I prodotti con fattore di protezione solare devono essere utilizzati anche nelle giornate nuvolose perché i raggi UV penetrano nelle nuvole. Un prodotto con fattore di protezione solare deve essere applicato sulla pelle, prima di applicare il trucco.

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni o i riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata.

Lascia un commento