Curiosità sul sorriso!

Hai notato che basta dire la parola “sorriso” e hai già voglia di sorridere? Questo perché un sorriso è sempre un gesto carico di una forte energia positiva, che le persone di tutto il mondo capiscono. A proposito, lo sapevi che un sorriso è l’espressione facciale più riconoscibile ? Può essere identificato da una distanza di quasi 100 metri. Ecco altre curiosità altrettanto interessanti legate al sorriso.

I ricercatori dell’Università della California, San Francisco, hanno identificato 19 tipi di sorrisi , che hanno poi classificato in due categorie: sorrisi sociali, educati, che coinvolgono meno muscoli facciali, e sorrisi sinceri, che usano più muscoli su entrambi i lati del viso .

Uno studio di Orbit, un marchio globale di gomme da masticare, ha rilevato che il 69% degli uomini pensa che le donne siano più attraenti quando sorridono rispetto a quando si truccano. Quale migliore prova che un sorriso trasuda bellezza irresistibile ed energia positiva?

Un’altra cosa interessante è che sembriamo nati determinati a sorridere! Nei primi mesi di vita, la preoccupazione principale dei bambini è crescere. Pertanto, tutto ciò che fanno è dormire e nutrirsi, per fornire al corpo condizioni favorevoli per uno sviluppo sano. Gli esperti ritengono che il vero sorriso nei bambini avvenga all’età di 4-6 settimane, quando sono svegli. Ma i piccoli sorridono spesso nel sonno, fin dai primi giorni di vita.

Marianne LaFrance, ricercatrice della Yale University negli Stati Uniti, ha scoperto che nella vita di tutti i giorni le donne sorridono più degli uomini, una costante che si mantiene nella maggior parte dei paesi del mondo. L’eccezione si verifica quando donne e uomini occupano la stessa posizione sul lavoro o lo stesso ruolo sociale: in questi casi, lo stato determina il comportamento delle persone e le differenze di genere quando si tratta di sorrisi scompaiono.

Hai giorni in cui la nuvola grigia sopra la tua testa non vuole in alcun modo scomparire? Gli psicologi dicono che quando non sei di buon umore, la soluzione è sorridere. Se sorridi, anche forzatamente, invia una serie di segnali al cervello, “costringendolo” a sentirsi meglio.

Sorridi il più possibile, perché sembra che tu debba solo vincere! 🙂

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni oi riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata.