Betulla

Cos’è la Betulla ?

Betulla – l’albero terapeutico della primavera è anche conosciuto come Betula pendula, Betula verrucosa e Betula alba. E’ un albero che appartiene alla famiglia degli alberi del genere Betula, essendo imparentato con il faggio e la quercia.

E’ un albero di piccole e medie dimensioni, con corteccia bianca e si trova su tutta la superficie con un clima temperato nell’emisfero settentrionale.

La corteccia di betulla è sottile, come carta fine, che si rompe facilmente in strisce e presenta sottili strisce orizzontali. Le foglie sono dentate, hanno una piuma simile a una vite e sono attaccate ai rami del tronco da code rifinite con un piccolo nodo. I fiori compaiono e si aprono prima che appaiano le foglie e hanno la forma di amenti.

La betulla è riconosciuta e apprezzata in campo fitoterapico, soprattutto per le foglie, la corteccia e la linfa che la produce in grande quantità in primavera prima della comparsa delle foglie.Gli studi sulla betulla hanno scoperto che è ricca di vitamine, minerali, flavonoidi, acidi fenolici, tannini, carboidrati.

La linfa di betulla è considerata una vera fonte di energia. Viene anche chiamata da alcuni specialisti “acqua viva”. È ricco di glucosio, fruttosio, vitamina C, calcio, fosforo, rame, potassio, manganese, zinco, ferro, sodio. Viene raccolto solo a marzo e all’inizio di aprile, prima che appaiano le foglie.

Proprietà della betulla :

  • depurativo, disintossicante, diuretico
  • coleretico, batteriostatico, antinfiammatorio
  • antisettico, antifebrile, antireumatico e sudoripare

Ha proprietà antibiotiche, cicatrizzanti, disinfettanti, antielmintiche, astringenti, disintossicanti. La betulla è usata come coadiuvante nel diabete , ipercolesterolemia, malattie del fegato, ipertensione.

È anche un coadiuvante in problemi respiratori, allergie, anemia, aterosclerosi, edema cardiaco, infezione del tratto urinario. Aiuta anche in caso di dissenteria, diarrea, costipazione, parassiti intestinali, calcoli ed edema renale, cistite, artrite, reumatismi, gotta.

Per il suo effetto diuretico e disintossicante, viene utilizzato con successo nelle diete. Ma è anche utile per risolvere i problemi di ritenzione idrica nel corpo e nei tessuti, l’eliminazione dell’acido urico dal sangue, nonché delle tossine.

Studi sulla betulla hanno dimostrato che le sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antisettiche e antibiotiche sono un buon coadiuvante nell’infezione da HIV. Combatte anche con successo l’infezione da Staphylococcus aureus e i batteri che causano l’antrace.

A causa dell’acido betunico, la betulla ha un effetto citotossico sulle cellule maligne che possono causare tumori. È anche un buon rimedio per le condizioni dermatologiche.

La betulla viene utilizzata anche nella preparazione di prodotti dermato-cosmetici per la cura dei capelli e della pelle del corpo fungendo da tonico.

Per le sue proprietà antireumatiche e antidolorifiche, è stato utilizzato anche nei trattamenti per combattere i problemi cervicali.

E grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche viene utilizzato per alleviare problemi della pelle come psoriasi, verruche ed eruzioni cutanee.

La linfa di betulla viene utilizzata per produrre lo xilitolo, sostanza ricca di proprietà nutritive e presente nei prodotti per la cura dei denti e del cavo orale. Questa sostanza aiuta ad eliminare batteri e infiammazioni.

I 14 principali vantaggi della betulla :

  • Normalizza la pressione sanguigna
  • Disintossica il sangue
  • Supporta il corretto funzionamento e il drenaggio linfatico
  • Supporta la disintossicazione del fegato
  • Normalizza glicemia e colesterolo
  • Combatte le infezioni gastrointestinali
  • Supporta la corretta funzione renale
  • Aiuta ad eliminare l’acido urico dal sangue
  • Elimina i calcoli biliari e renali
  • Allevia la gotta e i suoi problemi
  • Previene o allevia le eruzioni cutanee
  • Combatte la caduta dei capelli
  • Elimina l’eccesso di sebo
  • Allevia il collo cronico e il dolore reumatico

Proprietà terapeutiche della betulla

Dal punto di vista della medicina naturale, la betulla è un albero molto completo, perché quasi tutti i suoi componenti (foglie, corteccia, gemme, linfa e anche il suo legno che ha proprietà antisettiche) possono essere utilizzati a scopo curativo.

 Le foglie di betulla, astringenti e dal sapore amaro, sono apprezzate per le loro proprietà diuretiche. Per questo motivo, le foglie di betulla vengono utilizzate nei rimedi che riducono le dimensioni dei calcoli renali e alleviano, tra gli altri , coliche nefritiche, gotta, reumatismi e ritenzione di liquidi.

Esternamente, l’infuso di foglie di betulla o della sua corteccia viene utilizzato nei bagni locali per curare malattie della pelle come eczema, rosacea, herpes, psoriasi, acne, foruncoli, eritema, ecc.

I germogli di betulla sono utili per le malattie del fegato e della cistifellea e la corteccia di betulla infusa viene utilizzata come antipiretico, specialmente contro l’influenza e la febbre intermittente. Il succo di betulla è anche un ottimo rimedio diuretico, essendo utilizzato sia fresco che fermentato.

Usi generali della betulla

  • Aiuta a perdere peso: la betulla è un efficace rimedio naturale per perdere peso in eccesso perché ha proprietà ipolipemizzanti e ipocolesterolemizzanti.
  • Stimolante renale o nefritico: aiuta i reni a funzionare correttamente senza irritarli. Per questo si consigliano infusi di betulla, due o tre volte al giorno. A sua volta, la linfa di betulla, che contiene principalmente zuccheri, è un rimedio diuretico delicato ma molto efficace che previene la formazione di calcoli renali, sciogliendo sabbia e calcoli renali. D’altra parte, la linfa di betulla aiuta a trattare le infezioni localizzate nel tratto urinario o nella vescica (cistite, pielonefrite, difficoltà a urinare, ecc.).
  • Febbrifugo: la betulla è un rimedio consigliato per abbassare la febbre e curare le infezioni.
  • Antibatterico: la betulla aiuta a combattere le infezioni.
  • Diuretico: la betulla stimola la funzione renale e l’eliminazione dei liquidi dall’organismo, quindi è utile per trattare condizioni che richiedono una corretta eliminazione dei liquidi.
  • Antinfiammatorio: la betulla aiuta a disinfiammare l’organismo, per questo è consigliata in caso di infiammazioni sia esterne che interne come coliti, gastriti, artriti, dermatiti, ecc.
  • Anti-influenzale: la betulla ha un effetto di sudorazione che aiuta a combattere raffreddori e influenze. Per questo preparate un infuso di foglie di betulla a cui si aggiungono foglie di tiglio e il succo di mezzo limone.
  • Antireumatico: la betulla aiuta anche a ridurre problemi artritici, infiammazioni articolari e dolori muscolari causati da botte o attività fisica eccessiva. Per questo utilizziamo le foglie da cui si prepara l’infuso o cataplasmi che vengono applicati sulle articolazioni o sui muscoli doloranti e infiammati.
  • Antispastico: la betulla aiuta a combattere le coliche allo stomaco.
  • Ipocolesterolemizzante: la betulla riduce i livelli di colesterolo dannoso nell’organismo e aiuta a normalizzarli.

Usi esterni della betulla

  • L’olio essenziale di foglie di betulla è un ottimo rimedio per alleviare i dolori reumatici o artritici. Non è consigliabile applicare l’olio di betulla direttamente sulla pelle, ma deve essere miscelato con un olio di base come l’olio di oliva, di mandorle o di cocco.
  • Combattere la cellulite: massaggi eseguiti con un olio base che contiene olio essenziale di betulla aiuta a drenare i depositi di grasso accumulati nel corpo, che provocano la comparsa di sgradevoli celluliti.
  • L’estratto di foglie di betulla può essere utilizzato con un vaporizzatore e aiuta in caso di infezioni polmonari e nella purificazione degli ambienti e dell’ambiente.

  8 rimedi naturali con la betulla

  1. Rimedio con betulla contro acne e foruncoli: Far bollire 1 litro d’acqua e quando raggiunge il punto di ebollizione aggiungere 3 cucchiai di corteccia di betulla essiccata. Coprite e fate cuocere per 10 minuti. Successivamente, rimuovere la corteccia di betulla e mettere da parte l’infuso per un’ora. Il liquido così ottenuto viene filtrato e immerso in una garza pulita, quindi applicato sulla zona interessata sotto forma di cataplasma.
  2. Rimedio con betulla per la guarigione di ferite e ferite: Aggiungere 8 cucchiai di polvere di corteccia di betulla a mezzo litro di alcol. Il liquido viene mescolato giornalmente e conservato in un luogo fresco e buio per due settimane. Quindi la tintura così ottenuta viene filtrata e versata in un altro contenitore di vetro. Questo rimedio viene applicato su ferite o ferite ogni volta che è necessario.
  3. Rimedio con betulla contro la ritenzione di liquidi: Un litro di acqua calda viene versato su 50 g di foglie di betulla essiccate. Coprire, lasciare in infusione per 10-15 minuti, quindi filtrare. Puoi consumare 4 tazze al giorno lontano dai pasti.
  4. Rimedio con betulla contro l’irritazione della gola: Far bollire per 10 minuti 100 g di foglie di betulla in un litro d’acqua, poi colare e lasciar raffreddare. Questa preparazione viene utilizzata per fare i gargarismi più volte al giorno.
  5. Rimedio con betulla contro i calcoli renali: Si ottiene un infuso di 10 grammi di foglie di betulla essiccate per 100 acqua. Questo rimedio favorisce la dissoluzione dei calcoli renali e ne previene la formazione, grazie alla sua azione diuretica.
  6. Rimedio con betulla contro i reumatismi: Far bollire 1 manciata di foglie di betulla in un litro d’acqua per 10 minuti. Quindi coprire e mettere da parte. Questo decotto viene versato nella vasca con acqua calda e bagnato, ma non più di 15 minuti.
  7. Rimedio con betulla contro le emorroidi: Mescolare 20 grammi di ginkgo biloba, 25 grammi di spine, 20 grammi di amamelide e 15 grammi di betulla. Usa un cucchiaino di questa miscela in una tazza di acqua calda e consumane 2 tazze al giorno. Questo rimedio è ancora più efficace se alla fine si aggiungono 40 gocce di estratto di castagna.
  8. Rimedio con la betulla contro la prostata infiammata: In un litro di acqua calda aggiungere 15 grammi di corteccia di betulla. Coprite e lasciate da parte per 15 minuti, poi filtrate e consumate. Si consiglia un massimo di 5 tazze di decotto al giorno.

Controindicazioni alla betulla

 È importante che i preparati e i rimedi di betulla vengano somministrati come indicato da un fitoterapista. La betulla non è tossica e non ha controindicazioni, ma le persone allergiche all’aspirina non dovrebbero usare affatto la betulla. Anche la betulla non è raccomandata:

  • nel caso di donne in gravidanza
  • durante il periodo di lattazione.

Si raccomanda di consumare la betulla con cautela, soprattutto da persone che soffrono di insufficienza cardiaca e renale.

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni o i riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata.

Lascia un commento