Ananas (Ananas sativus)

Cos’è l’ananas?

L’ananas è una ricca fonte di vitamine, minerali e fibre naturali per il corpo. È un frutto tropicale ricco di enzimi e antiossidanti che supporta il sistema immunitario e aiuta a rafforzare le ossa.   Il frutto dell’ananas ha una polpa carnosa e succosa e un gambo con un nucleo fibroso di sostegno. 

L’ananas è un grande frutto tropicale, con una buccia piccante e dura e un interno dolce e succoso. 

I frutti di ananas contengono fibre, fitonutrienti, potassio, magnesio, manganese, ferro, acido folico, antiossidanti, calcio, carboidrati, ma anche vitamina C, B1, B5 e B6. Non ha alcun grasso o colesterolo e 100 grammi di ananas contengono solo 50 calorie. Il frutto fa parte della famiglia delle piante tropicali della bromelia ed è l’unica pianta commestibile in questa famiglia di frutti. Il frutto nasce da una pianta fiorita e viene raccolto a mano. Il primo raccolto di ananas, da impianto, detto anche “impianto” si raccoglie a 18-20 mesi, e la maturazione del frutto, dalla fine del processo di fioritura dura fino a sei mesi. Il prossimo raccolto di ananas viene raccolto a 15 mesi e viene chiamato “primo germoglio”. Un’ottima fonte di manganese, l’ananas è chiamato “pineapple” in inglese, perché il suo aspetto è simile alle pigne.

Valori nutrizionali

L’ananas è molto povero di calorie, ma molto ricco di sostanze nutritive. Non contiene grassi o sodio, il che lo rende molto utile in alcune diete.

In 100 grammi di frutta ci sono solo 57 calorie e 0,71 g di proteine. È ricco di carboidrati (12,86 g), essendo un’ottima fonte di fibre (1,4 grammi). Contiene calcio (14 mg), ferro (0,26 mg), vitamina C (34,3 mg – 100 grammi di arancia hanno 53,2 mg) e vitamina A (71 UI).

Va detto che i valori nutrizionali possono variare a seconda della varietà di ananas, della sua qualità e del grado di maturazione, ma le differenze sono insignificanti. Alcuni dei nutrienti rimangono attivi nella composta di ananas.

Indicazioni terapeutiche dell’ananas 

  • L’ananas ha un effetto antinfiammatorio; 
  • Lenisce il dolore articolare da artrite o distorsioni; 
  • Coadiuvante per la guarigione delle ferite; 
  • Previene la degenerazione maculare; 
  • Previene la stitichezza. 

I benefici di mangiare ananas 

  1. Può ridurre il rischio di cancro – Le vitamine nella composizione del frutto dell’ananas, secondo gli studi , proteggono le cellule sane dai radicali liberi che possono causare il cancro. Il frutto fornisce al corpo la dose giornaliera di cui ha bisogno di vitamina C e A, e questa è un’aggiunta alle cellule danneggiate.
  2. Supporta il sistema immunitario – L’alto contenuto di vitamina C nell’ananas, secondo gli studi , aiuta l’organismo a combattere le malattie cardiovascolari e i dolori articolari. La vitamina C è un coadiuvante del sistema immunitario. Inoltre, per il suo contenuto di bromelina, l’ananas è indicato anche per migliorare la digestione e prevenire il gonfiore.
  3. Mangiare ananas rende le ossa forti – Poiché è ricco di manganese, un minerale essenziale per lo sviluppo di ossa forti, l’ananas aiuta a mantenere la salute delle ossa. Il manganese nella composizione dell’ananas aiuta a prevenire l’osteoporosi, soprattutto tra le donne in postmenopausa.
  4. Aiuta nelle cinture dimagranti – La bromelina nella composizione dell’ananas è un aiuto digestivo per il corpo, grazie alla sua capacità di digerire le proteine. Pertanto, il consumo regolare di ananas funziona come lassativo naturale e migliora le funzioni digestive. È un alimento affidabile nelle diete perché non contiene calorie ed è ricco di fibre e proteine.
  5. Previene la pressione alta – Poiché è ricco di potassio, l’ananas riduce la quantità di sale nel corpo e riduce il rischio di soffrire di pressione alta. Il frutto contiene molti antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi nel corpo, che portano all’invecchiamento precoce della pelle.
  6. L’ananas mantiene una visione perfetta – La vitamina A nella composizione dell’ananas aiuta a mantenere una vista perfetta, poiché protegge dalla degenerazione maculare. Il consumo quotidiano di ananas può ridurre significativamente il rischio di malattie degli occhi. 
  7. L’ananas combatte i vermi intestinali – La bromelina nella composizione dell’ananas è un coadiuvante contro gli ossiuri, piccoli vermi bianchi che colpiscono l’intestino. L’ananas ha proprietà sverminanti e può ridurre l’infiammazione nell’intestino.

Controindicazioni e rischi dell’ ananas 

Nonostante i molteplici benefici, l’ananas, se consumato acerbo, è molto acido e può causare fastidi alle persone che soffrono di malattie gastriche come gastrite o ulcere. Inoltre, se usato in eccesso per uso esterno, applicazioni locali, a causa della bromelina, può provocare dermatiti o irritazioni della mucosa orale.

L’ananas è ben tollerato, il rischio di allergia è relativamente basso. Tuttavia, la frutta consumata cruda può causare prurito in bocca o sensazioni sgradevoli sulla lingua e sulle labbra. Responsabile di questo è la bromelina e la sua capacità di scomporre le proteine, che possono interagire con le mucose. Questo è il processo mediante il quale viene utilizzato il succo di ananas fresco per aggiungere naturalmente la carne e conservarla. L’enzima viene distrutto dai succhi gastrici nella proporzione maggiore, o dalla bollitura, quando si prepara la composta .

Gli effetti della bromelina possono causare irritazione quando l’ananas viene a contatto con la pelle, ma la situazione si verifica soprattutto nelle persone con pelle molto sensibile e relativamente raramente.

Tuttavia, il consumo eccessivo di ananas crudo può causare mal di stomaco, vomito, diarrea. In casi eccezionali, può causare problemi respiratori, ma questo accade solo alle persone allergiche al polline o al lattice.

Come scegliere l’ananas e come conservarlo

Scegliere un ananas perfetto dai negozi può essere una sfida. Alcuni semplici trucchi ti aiuteranno. La consistenza del frutto, il suo colore e odore, ma anche il suo peso sono importanti:

  • scegli ananas che abbia foglie verdi, dall’aspetto fresco e succoso;
  • il colore ideale dovrebbe essere giallo-marrone, che può indicare che è maturo; l’ananas cambia gradualmente colore, dal verde al giallo, man mano che matura, ei frutti smettono di maturare una volta raccolti; a seconda della varietà, il colore esterno può variare;
  • la consistenza è un dettaglio importante, e l’ananas maturo ha una buccia soda, leggermente morbida quando è ben maturo; un ananas duro non è maturo;
  • uno dei modi migliori per capire se è maturo è l’odore, che si sente meglio alla base del frutto, dalla parte opposta delle foglie; l’odore è discreto, ma si avverte in un frutto maturo;
  • il controllo del peso può essere una strategia efficace per valutare la maturità; più è pesante, rispetto alle sue dimensioni, più è maturo; un ananas pesante è succoso e molto probabilmente più dolce;
  • un modo semplice è tirare delicatamente le foglie dalla base, se si staccano è un frutto maturo.

Il frutto intero, foglie comprese, può essere conservato per diversi giorni, preferibilmente in un luogo buio e fresco, ma non in frigorifero. Tagliata, conserva il suo gusto e profumo per alcuni giorni, tenuta al freddo, ma va coperta con pellicola alimentare.

Come pulire l’ananas

Niente è meglio di un pezzo di ananas fresco, ma per farlo va pulito e tagliato, e l’operazione può sembrare complicata. Questo non è il caso, perché la procedura è semplice.

Usa un coltello affilato, con una lama larga, e un tritatutto di legno per tagliare l’ananas. È più comodo. 

Lavatelo bene in anticipo, possibilmente anche con una spugna da cucina pulita. Puliscilo con della carta assorbente in modo che non scivoli. Tagliate il coperchio e la base (non devono essere più spessi di un pollice) e otterrete un cilindro. Il nucleo succoso e giallo è visibile. Si vede anche la spina dell’ananas, centrale, dura e densa, che non è commestibile.

Il prossimo passo è pulire striscia dopo striscia, dalla parte dell’ananas, non molto spessa. È meglio tornare indietro, se necessario, piuttosto che “mordere” troppo dal nucleo. I punti rimasti possono essere rimossi con la punta di un coltello.

L’ananas sbucciato, in piedi, viene tagliato in quattro pezzi, dall’alto verso il basso. Rimuovere il nocciolo duro (si stacca abbastanza facilmente, perché il nocciolo è delimitato dalla spina dorsale). Tagliate i pezzi a fettine e poi in quarti. 

Come mangiare l’ananas ?

L’ananas va sempre sbucciato. Il frutto va posto in verticale, con le foglie verso il basso e la buccia va tagliata dall’alto verso il basso, torcendo contemporaneamente il frutto, fino a togliere tutta la coda. Dopo aver tolto le foglie e la corteccia, il frutto può essere tagliato per il lungo o a fette rotonde. Il nucleo del frutto viene rimosso perché non ha sapore. 

L’ananas può essere consumato tutti i giorni, ma in quantità moderate. Una porzione da 100 grammi non ne contiene più di 50 grammi, e questo rende la frutta lo spuntino perfetto in ogni momento della giornata.

Cose che potresti non sapere sull’ananas :

  • Ci vogliono dai 2 ai 3 anni perché un frutto di ananas raggiunga la maturità. Questo lungo tempo è uno dei motivi per cui l’ananas è uno dei frutti più costosi. Inoltre, ogni pianta di ananas produce un solo frutto alla volta.
  • In inglese, il frutto è chiamato “ananas”, per la sua somiglianza con le pigne. Si dice che quando Cristoforo Colombo portò l’ananas in Europa nel 1493, ne disse che era il “pino degli indiani”.
  • In molte lingue del mondo, compreso il rumeno, questo frutto è conosciuto come “ananas”, nome che deriva dalla parola “nano”, che significa “frutto eccellente” nella lingua tupi del Sud America.
  • Per la difficoltà con cui si otteneva, un tempo l’ananas era considerato un simbolo di status sociale, di ricchezza. Si stima che nei secoli XVII e XVIII un singolo ananas costasse l’equivalente di 6.000 sterline. Così, molte volte, alcuni nobili scelsero di affittare un ananas per una notte, solo per vantarsene alle feste che davano.
  • A differenza di altri frutti, l’ananas non matura correttamente dopo essere stato raccolto. Pertanto, il nostro consiglio è di non acquistare ananas che è ovviamente acerbo.
  • L’ananas non è un frutto in sé, ma è composto da tanti piccoli frutti, raccolti insieme.
  • Il fiore dell’ananas è molto bello: il suo colore può variare dal viola-lavanda al rosso vivo.
  • Fino a quando il frutto non inizia a formarsi, la pianta sembra un ananas gigante, sepolto nel terreno.
  • Puoi piantare il tuo ananas tagliando la parte superiore, tenendolo nell’acqua per un po’ finché non compaiono le radici e poi seppellendolo nel terreno.
  • A Maui, l’ananas è anche usato per fare un delizioso vino.
  • Sebbene l’ananas sia originario del Sud America, la maggior quantità di ananas è attualmente prodotta nel sud-est asiatico.
  • Mangiare ananas ha molteplici benefici per la salute. Aiuta i diabetici e chiunque voglia tenere sotto controllo la glicemia, regola la pressione sanguigna, previene l’asma, migliora la digestione, ha un effetto antinfiammatorio, aiuta a cicatrizzare le ferite (grazie alla bromelina che contiene), aumenta la fertilità, migliora la salute della pelle e aspetto, ha un effetto anti-cancerogeno e rafforza il sistema cardiovascolare.

Scopri il club, hai accesso a più di 300 prodotti bio, con ingredienti bio, soluzioni più sane con servizi di qualità e campagne di stimolazione.

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni o i riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata.

Lascia un commento