Passa ai contenuti principali

La posizione corretta in ufficio : senza posizioni malsani

Quante volte non ti sei trovato con dolori alla schiena, alle spalle o al collo dopo che ti sei alzato dall'ufficio? Oppure con mal di testa, agli occhi o alla colonna? Tutto è causato dalla posizione errata adottata. Sfortunatamente, la maggior parte delle persone che lavorano in ufficio o trascorrono tante ore davanti al computer non sanno o non seguono alcune regole semplici che assicurano una posizione corretta durante l'orario di lavoro.

1. Scegli l'ufficio e la sedia giusta.
 
Invano ti sforzi ad avere una posizione corretta se l'ufficio e la sedia non te lo permettono. Le migliori sedie da ufficio sono quelle ergonomiche, che ti dà maggiore confort, combatte la tensione che si accumula nei muscoli quando stai seduto per più ore senza alzarti e ti mantiene la schiena dritta.
 
E' importante regolare l'altezza e l'inclinazione dello schienale in base alla tua altezza e di quella del ufficio in cui lavori.  Lo schienale deve sostenere la schiena, e l'altezza della sedia non deve superare quella delle tue spalle quando si è seduti. Il tuo ufficio deve essere abbastanza  grande da fornirti lo spazio necessario per le tue attività.
 
2. Posizione ideale del corpo
 
La parte centrale e quella posteriore dovrebbero essere attaccate allo schienale. Non stare una gamba sopra l'altra o una gamba sotto di te - entrambi i piedi devono toccare il pavimento. Tieni le mani e la gambe ad un angolo di 90°. Non tenere i gomiti sulla scrivania o sul schienale della sedia !
 
Tra lo schermo del computer portatile o il monitor del computer e i tuoi occhi deve esserci una distanza di 70 cm. Il mouse  deve essere posizionato vicino al bordo della scrivania in modo da tenere sempre i gomiti a un angolo di 90°.
 
3. Cambia la tua posizione ogni 30 minuti.
 
Anche se hai una postura corretta in ufficio, non è abbastanza. Per evitare il mal di schiena, collo e spalle, devi alzarti dalla sedia almeno una volta ogni 30 minuti. Fai una pausa caffè, parla al telefono mentre sei in piedi o semplicemente alzati e fai alcuni esercizi di stretching che mettono il tuo sangue in movimento.

Commenti

Post popolari in questo blog

Manda i dolori "a fare una passeggiata"

Senti che l'autunno si sta lentamente riprendendo e stai pensando con ansia ai giorni freschi, umidi e piovosi che seguono e che, ogni anno, attivano i tuoi dolori articolari o reumatici? L'infiammazione è una risposta del sistema immunitario e un meccanismo di difesa del corpo, essendo un modo attraverso il quale segnala la presenza di batteri o virus che dobbiamo combattere. Se il dolore si manifesta di tanto in tanto o persiste, hai bisogno di un rimedio affidabile che ti aiuti a far fronte al dolore. Usa i doni della natura a tuo vantaggio! L' estratto di artiglio del diavolo è, ad esempio, uno dei rimedi naturali più efficaci per il dolore. Sblocca le articolazioni colpite da reumatismi, abbassa la febbre e dolori muscolari e allevia le malattie cardiache. La sua azione analgesica e antinfiammatoria allevia l'artrite, l'artrosi o la spondilosi, guadagni mobilità e puoi goderti liberamente i bei momenti della vita. Gli effetti benefici dell'eucalipto , inv

L'artiglio del diavolo ottimo per i reumatismi

L'artiglio del diavolo è una pianta originaria dell'Africa sud-orientale e cresce su terreni sabbiosi, ad un'altitudine di 500, 1000 metri.  Il nome, strano e insolito, è dovuto al frutto spinoso, simile agli artigli. © Secrétariat CITES © CITES Secretariat - wikipedia È una pianta curativa, con radici tuberose molto forti, da cui emergono le radici secondarie. Il gambo è coperto di foglie verdi con sfumature grigie perché sono ricoperte di peris fine, che secernono le mucillagini.  Il fiore ricorda una tromba, è giallo con bordi nei toni del rosa al viola.  Fiorisce tra dicembre e febbraio. Il frutto è spinoso, incapsulato in un guscio legnoso, con due grandi spine centrali e due file laterali di 12, 16 braccia coperte di punte più lunghe del frutto.  Per più di mille anni, gli abitanti del deserto del Kalahari hanno usato la radice dell'artiglio del diavolo come rimedio per il trattamento del dolore articolare e muscolare. Fu portato in Europa all'inizio del XIX

Con Quali Problemi si può riscontrare il tratto respiratorio?

  Il sistema respiratorio dispone di   barriere protettive contro virus, batteri, polvere e inquinamento atmosferico  . Il loro ruolo è impedire a questi agenti patogeni di raggiungere i polmoni. Le malattie dell’apparato respiratorio si verificano quando determinati agenti patogeni naturali e sostanze estranee attraversano la barriera di difesa naturale.  E se la tua immunità non è forte, possono apparire  : Infezioni acute virus respiratori, influenza  (causata da virus) laringite, bronchite, polmonite, faringite  (causata da batteri, tubercolosi) Infezioni croniche: bronchite cronica, asma, BPCO. 5 Consigli per migliorare la salute del Tuo tratto respiratorio 1. Esercizi cardio Sai già che il movimento è indicato, ma sapevi che  può influenzare direttamente il modo in cui respiri? Che tu stia nuotando, jogging, aerobica, ciclismo, tennis o calcio, l’idea di un allenamento cardio è far muovere il sangue. Gli esercizi cardio aiutano i polmoni a funzionare in modo più efficiente  , fan